Scopi, settori di attività FONDAZIONE DEAN MARTIN

a
  1. Promuovere, istituire, sviluppare e realizzare iniziative, ricerche, studi, pubblicazioni, premi, borse di studio, mostre, festival, spettacoli, realizzazione di materiale audio video, convegni, incontri e seminari, anche a carattere periodico, per valorizzare, tramandare, diffondere e conservare il patrimonio culturale, artistico, storico del fenomeno dell'Emigrazione, delle testimonianze e la storia degli Italiani nel Mondo, con particolare riferimento a quelli con origini abruzzesi, come ad esempio John Fante, Perry Como, Pascal D'Angelo, Pietro Di Donato ecc. e con preminenza la figura di Dean Martin, contribuendo con il patrocinio anche ad iniziative promosse da altri enti e istituzioni;
  2. acquisire, gestire, catalogare e conservare beni di interesse storico, artistico e archivistico, su quanto espresso prima, elaborando progetti e ricerche con i programmi e gli indirizzi formulati dagli organi pubblici e privati; statali; 
  3. promuovere la realizzazione a Montesilvano di un Centro di Sviluppo Incontri nazionali e internazionali, creare gemellaggi in Italia ed all'Estero per richiamare artisti ed esponenti della cultura, della musica, dello spettacolo, del cinema e del turismo, favorendo la conoscenza di quanto sopra espresso instaurando  rapporti di collaborazione soprattutto con la città di Steubenville, al fine di  divulgare la cultura del territorio e l'immagine di Montesilvano nel mondo;
  4. diffondere tra i giovani, anche attraverso progetti mirati nelle scuole, la cultura dell'emigrazione e dell’immigrazione: dell’interculturalità rafforzando il concetto delle differenza quali ricchezze, favorendo l'acquisizione di nuove competenze di dialogo, con lo scopo di creare una “cittadinanza condivisa”;
  5. creare una rete tra le città abruzzesi che hanno dato i natali a personaggi divenuti noti all'estero grazie al loro talento, sottolineando il coraggio e l'intraprendenza nonostante le difficoltà;
  6. creare e favorire tra i giovani "campus della genialità", collaborazioni tra istituzioni, enti ed associazioni che riconoscano lo scopo della Fondazione;
  7. In occasione di celebrazioni, ricorrenze o campagne di sensibilizzazione, la Fondazione potrà altresì promuovere occasionalmente raccolte pubbliche di fondi, anche mediante offerte di modico valore o di servizi;
  8. collaborare con enti pubblici e/o privati, italiani ed esteri, e/o con lo Stato, Regioni, Comuni e Province, e con le istituzioni della Unione Europea e della Organizzazione delle Nazioni Unite ricevendo contributi dagli enti stessi.